La critica di un individuo su Internet

Lo sviluppo del Web 2.0 ha aperto la terra a tutti gli utenti di Internet, nel bene e nel male.

Molti casi di molestie sui social network sono stati identificati, e le vittime spesso si sentono impotenti. Eppure, tutte le recensioni non sono ammessi. I commenti postati su Internet ancora sollevare una questione sulla legale: cadono sotto la libertà di espressione o sono puniti?

Per rispondere a questa domanda, è necessario analizzare il contenuto di circa e ricavare una qualificazione giuridica. Questa qualifica determinerà le azioni da adottare contro i contenuti, dal momento che sono illegali.

Valutazione critica di un individuo su Internet

In sostanza, i critici sono legali, purché non superino i limiti della libertà di espressione.

Se del caso, la legge sulla libertà di stampa del 29 luglio 1881 definisce i reati di diffamazione e insulto per le dichiarazioni rilasciate al pubblico. Quando i commenti sono emesse in privato, sono puniti dal codice penale sul piano contravvenzionale.

Il primo passo per analizzare una recensione su internet circa la natura pubblica o privata della distribuzione della materia. Sezione 23 della legge 1881, che determina le modalità di comunicazione pubblici, ricorda per designare Internet "qualsiasi mezzo di comunicazione al pubblico per via elettronica."

Se Internet in generale è accessibile a tutti, non è sempre vero per le reti sociali.

pagine di Facebook, i gruppi, i siti web, forum, messaggi privati, come stabilire se i commenti sono pubblici o privati?

Un giudizio di 10 aprile 2013 data dalla Prima Sezione della Corte di Cassazione Civile ha dichiarato che l'impostazione di impostazioni di privacy ha permesso di sollevare la natura pubblica o privata del soggetto:

  • Osservazioni pubblicate su un profilo o un gruppo aperto, leggibile da tutti i terzi che non sono "amici" con l'autore, saranno classificati come pubblici.
  • Al contrario, le osservazioni pubblicate su un profilo o un gruppo chiuso saranno qualificati privato.

Della libertà di espressione di critica o la diffamazione di un individuo su Internet

Il diritto alla libertà di espressione è sancito dall'articolo 11 della Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino, così come in numerose convenzioni internazionali.

Abuso della libertà di espressione

La legge sulla libertà di stampa del 29 luglio 1881 determina l'abuso della libertà di espressione. Essa può essere insulto pubblico: qualsiasi espressione offensiva, termine di disprezzo o invettive che non contiene una denuncia di fatto è un insulto. Inoltre, si tratta anche di diffamazione:

  • Ogni accusa o imputazione di un fatto che danneggia l'onore o la reputazione della persona o organismo a cui è imputata al fatto. La pubblicazione o la riproduzione del percorso diretto l'accusa o imputazione è punibile. Condivisione o retweeting sono punibili.
  • Anche se fatto in termini sperimentali o se si tratta di una persona o un organismo non espressamente nominato, ma la cui identificazione è resa possibile dai termini del discorso.

A proposito discriminatorio, ingiurioso o diffamatorio

Queste dichiarazioni possono essere definiti in questo modo se si riferiscono a:

  • di origine;
  • di appartenenza o non appartenenza a un gruppo etnico, nazione, razza o religione;
  • sesso;
  • orientamento o identità di genere;
  • disabilità.

Azioni da intraprendere contro le critiche di un individuo su internet

Il termine di prescrizione per i reati a mezzo stampa era solo 3 mesi, tranne che per la discriminazione, in cui il periodo è esteso a un anno. Quando calunnia e diffamazione sono private, sono reati ai sensi del Tribunale di polizia. Essi sono sanzionati con una multa di € 38, o quando hanno un discriminatorie, 750 €.

Quando calunnia e diffamazione sono pubblici, sono reati ai sensi del Tribunale penale. Essi sono soggetti ad una multa di € 12.000.

Quando questi critici hanno un carattere discriminatorio, la pena è aumentata di un anno di reclusione e 45.000 € bene.

In ogni caso, è possibile utilizzare diverse modalità di procedura:

  • L'interim: se si desidera rimuovere un'emergenza critica.
  • citazione diretta: se è possibile identificare l'autore delle dichiarazioni e vogliono ricorrere direttamente al tribunale.
  • La semplice denuncia.
  • La denuncia di parte civile.

Infine, la critica di un individuo su internet copre diverse realtà legali. Si può prendere l'insulto o diffamazione. Quando questa critica è discriminatoria, le sanzioni sono più alti. Di conseguenza, se la critica va oltre la libertà di parola e viola i diritti di una persona, si può intraprendere un'azione legale.

Per andare oltre:

  • Sei l'autore della diffamazione o ingiuria? Si rischia un'azione legale da parte della vittima delle vostre osservazioni. Il nostro consiglio torna al soggetto.
  • Volete un avvocato? L'attenzione alla tariffa delle tasse! Visita la nostra pagina dedicata per ulteriori dettagli.
  • Posso usare gli sms ed e-mail come prova? Tutte le informazioni nel nostro trucco.
Per saperne di più