Sintetizzatore, informazioni complete per

scegliere un buon sintetizzatore

Sintetizzatori: musica elettronica al campionatore.

Ci sono diversi tipi di pianoforti:

  • acustica: il pianoforte a coda e il piano verticale e studio,
  • tastiere: piano elettrico, sintetizzatore e il piano digitale.

Il sintetizzatore è dotato di una tastiera e un pedale sustain, ma utilizza solo componenti elettronici e produce sintesi dei suoni.

2 antenati sintetizzatori analogici

appaiono sintetizzatori analogici all'inizio del ventesimo secolo, e che inizia con il theremin nel 1919 e l'ondes Martenot nel 1928.

il theremin

Il theremin è stato inventato da Leon russo Theremin nel 1919: si tratta di un caso con due antenne che producono suoni senza essere influenzato:

  • l'antenna verticale è l'altezza del Notare che varia con la distanza della mano destra,
  • antenna orizzontale influenza il volume a seconda della distanza della mano sinistra.

Le antenne operano su un'onda sonora generato da un oscillatore elettronico.

Il risultato è un suono unico principalmente usato nella musica contemporanea.

Edgard Varèse è tra i compositori musica contemporanea che ha scritto per il theremin.

Ondes Martenot

le onde Martenot sono state inventate dal Francese Maurice Martenot nel 1918.

Si tratta di uno strumento monofonico (singolo nota) per oscillatore elettronico costituito da una tastiera sospeso cui trasposizione agisce sulla frequenza pertanto l'altezza del suono:

  • un nastro parallelo alla tastiera consente glissendis,
  • un tocco di espressione gestisce il volume la mano sinistra,
  • un cassetto con francobolli diversi cambia il tono e creando combinazioni.

Il suono viene trasmesso attraverso gli altoparlanti modificato.

sintetizzatore analogico electro music

Questo tipo di sintetizzatore è lo strumento di musica elettronica, lanciato nel 1980.

Il suo funzionamento si basa su componenti elettronica analogica:

  • oscillatori (VCO controllato in tensione Oscillator) crea suoni di base con una patch che dipende la forma d'onda,
  • il segnale elettrico in onda passa attraverso filtri che agiscono sul segnale, in modo che il suono,
  • le buste per la gestione del potere oscillatore nel tempo (attacco, sustain)
  • Filtri: VCF (controllo di tensione spinning) cambia il timbro del segnale,
  • Controller: LFO (a bassa frequenza oscillatore), il cui ruolo è quello di amplificare il segnale.

Nota: una delle figure iconica synth analogico è compositore francese Pierre Henry che ha creato nel 1959 il primo studio di registrazione e La ricerca (Applicazioni APSOME della musica nei processi di audio elettroacustica). Scrisse molte opere musicali fatta solo con riassunti i suoni di oscillatori elettronica e modificato attraverso filtri.

synth elettronico: nuovi suoni

E 'alla fine del 1980 che sintetizzatori elettronici utilizzati sintesi FM, che si basa sulla modulazione di frequenza e che ha sviluppato Molte impostazioni dei parametri sul suono.

Questa sintesi può fornire una moltitudine di suoni, alcuni dei quali sono vicini al suono originale di uno strumento e gli altri non sono stati ascoltati.

I primi sintetizzatori pubblici il mercato avrà un posto di rilievo nel musica: il basso è sostituito, strumenti a corda, pianoforti, ecc da suoni sintetici prodotti da questa tastiera.

Sintetizzatore: diversi vantaggi

Può essere vantaggioso acquistare un sintetizzatore, in quanto:

  • ci sono una moltitudine di fasce di prezzo,
  • il prezzo è abbastanza economico: 120 € a oltre € 8.000 per alcuni modelli rari e realizzati in piccole quantità,
  • ci sono molti modelli,
  • Le possibilità di applicazione sono numerosi.

Tuttavia, i suoni non sono credibili e non si riproducono buoni strumenti acustici.

Per saperne di più