Anonimo buona, la definizione e la tassazione

Alcuni investimenti sotto forma di warrant o contratti possono mantenere l'anonimato rispetto al fisco, e quindi sfuggire l'imposta sulle successioni e ricchezza. Tuttavia, la considerazione di questo vantaggio è la doppia imposizione. Spiegazioni.

Gli investimenti colpiti dal buon anonimo

Può essere posizionato sotto anonimato, qualunque sia la loro data di emissione:

  • il diritto della National Agricultural Credit Bank;
  • titoli di risparmio La Poste;
  • banche buoni di risparmio;
  • buono di 5 anni Credit Foncier de France;
  • certificati di deposito emessi da istituti di credito, buoni di cassa Crédit Mutuel;
  • il diritto del Fondo nazionale per l'energia;
  • buoni e di capitalizzazione contratti.

Nota: i contratti di assicurazione sono esclusi dalla vita del regime di anonimato.

Un bene o un contratto si dice anonima se il destinatario non autorizza l'agente pagatore a rivelare la sua identità e il domicilio fiscale al fisco.

Nel bene o contratti firmati dal 1 ° gennaio 1998, la scelta di anonimato è irrevocabilmente esercitato dal sottoscrittore e il beneficiario, se diverso, per l'acquisto di titoli o contratto. Tuttavia, anche se non è stato scelto in origine, il piano di anonimato si applica qualora i buoni o contratti sono oggetto di una transazione a pagamento, prima che il rimborso (ma non nel caso in cui di alcuna eredità dichiarato all'amministrazione).

Nel bene o contratti stipulati prima del 1 gennaio 1998 l'opzione per l'anonimato viene esercitata alla data di pagamento per prodotti o rimborso dei titoli.

Buono a sapersi, in caso di verifica fiscale sul reddito, il contribuente non può, in risposta ad una richiesta giustificazioni presentate da parte dell'amministrazione, di segnalare le vendite o rimborsi buoni anonimo.

buona anonimo e tassazione

I contribuenti che scelgono l'anonimato sono soggette ad un prelievo speciale, siano essi persone fisiche o giuridiche. Questo prelievo speciale è quello di tagliare il valore nominale delle obbligazioni, cioè il loro valore del capitale. Il tasso è fissato al 2%.

Aveva tutte le volte che dal 1 ° gennaio è tra l'emissione del mandato, o dal 1 gennaio 1982 a un problema precedente a quella data, e il suo regolamento (si tiene conto della data di rimborso effettiva e non quella di scadenza).

Per le obbligazioni emesse dopo il 1 gennaio e rimborsati entro il 31 dicembre dello stesso anno, il prelievo è calcolato in proporzione al tempo trascorso da quando la questione fino a rimborso nel corso di un intero anno.

Il prelievo speciale viene azionato al momento del pagamento degli interessi a cura dell'ente pagatore. Esso non può essere supportato dall'ente emittente, sotto pena di una multa di € 150 a € 1.500 per offesa.

Il pagamento del prelievo speciale sulle buone anonimo è fatto nello stesso modo come il prelievo.

Inoltre, gli interessi di questi investimenti devono essere soggetti ad una ritenuta alla fonte del 60%.

Per saperne di più